Sotto la pelle: come l'olio della trasmissione protegge i tuoi ingranaggi - Tribuna Attiva

ingranaggi ben oliati

Sotto la pelle: come l’olio della trasmissione protegge i tuoi ingranaggi

By o1m94 0 Comment Ottobre 28, 2019

L’ olio motore multigrado è uno dei migliori esempi di magia chimica da quando sono state inventate le auto, ma i lubrificanti per trasmissioni – le cose che si occupano del cambio, del differenziale e dei sistemi a quattro ruote motrici – sono altrettanto intelligenti.

Lubrificanti a viscosità più elevata sono necessari all’interno della trasmissione per resistere alle massicce forze esercitate tra i denti degli ingranaggi. Come gli oli motore, questa famiglia di lubrificanti era un tempo monograda e per applicazioni moderne si è evoluta in multigrado.

Gli oli per ingranaggi fanno fatica a fare il lavoro dal freddo, perché i componenti della trasmissione richiedono più tempo per riscaldarsi rispetto al motore. Nella maggior parte dei casi, gli ingranaggi vengono lubrificati mediante schizzi a causa dell’immersione parziale degli ingranaggi e non da olio pompato come il motore.

Con gli oli monogradi della vecchia scuola, la lubrificazione dal freddo era compromessa e la resistenza interna provocava consumo di energia e carburante. Era l’equivalente dell’equipaggiamento del tentativo di correre attraverso acque poco profonde, quindi il carburante sarebbe stato bruciato solo cercando di superare queste “perdite agitate”.

Gli oli per ingranaggi multigrado e i pacchetti di additivi progettati per rendere più facile il flusso dell’olio aiutano a minimizzarlo.

I produttori di additivi possono misurarne l’efficacia utilizzando componenti della trasmissione montati su banchi prova per determinare la coppia in entrata e la coppia in uscita.


Un tipo speciale di ingranaggio chiamato “ipoide”, solitamente presente nei differenziali, rende l’olio più difficile del solito a causa dell’azione di scorrimento dei denti della maglia. Gli oli a pressione estrema (EP) sono sviluppati per ingranaggi ipoidi ma contengono additivi che attaccano i metalli gialli come l’ottone, il materiale tradizionalmente utilizzato nella sincronizzazione dei cambi manuali. È solo uno dei motivi per cui usare l’olio giusto è così importante.

Il lavoro degli sviluppatori di olio per ingranaggi è diventato molto complicato dall’uso diffuso di frizioni a bagno d’olio (lubrificate ad olio) in differenziali a slittamento limitato, trasmissioni a doppia frizione, controllo della coppia e sistemi a quattro ruote motrici.

I pacchetti di additivi in ​​questi devono trovare il giusto equilibrio tra lubrificazione e permettere ai materiali di attrito nelle frizioni di afferrare.

I chimici eseguono test specializzati sui fluidi e sui materiali di attrito per ottenere l’equilibrio giusto. È un altro grande esempio di oli sviluppati appositamente per un lavoro specifico.


Sia i lubrificanti per motore che per quelli di trasmissione condividono lo stesso obiettivo fondamentale, che è quello di ridurre l’attrito, e il modo più efficace che possono fare è quello di impedire alle superfici di toccarsi a vicenda creando un film d’olio tra di loro. Perfino le superfici molto levigate sembrano la superficie di Marte sotto un potente microscopio, un bizzarro paesaggio di cime montuose e valli precipitanti.

Se i due si sfregano insieme, il risultato è calore e usura, i picchi vengono spezzati, formando particelle abrasive e l’intera situazione si deteriora fino a quando i componenti non si consumano completamente. In un processo chiamato lubrificazione idrodinamica, l’olio lubrificante crea un film tra i due, separandoli.

Le due superfici galleggiano invece di macinarsi l’una sull’altra e l’usura è notevolmente ridotta. È solo un altro esempio del perché le cose che diamo per scontate allineate. Sugli scaffali della stazione di rifornimento sono in realtà un lavoro geniale.

Sintetico contro minerale


All’inizio, gli oli erano semplicemente questo: olio base raffinato dal grezzo. Gli oli sintetici sono prodotti abbattendo chimicamente gli oli base, ristrutturandoli e includendo pacchetti di additivi. Il risultato è prestazioni superiori, con attrito e proprietà detergenti inferiori. Un semi-sintetico è una miscela dei due e tutti e tre sono ancora disponibili, con minerale usato principalmente per le auto classiche .